Medicina / Coronavirus, Sileri: “Normalità? Solo con vaccino. Sulla fine quarantena…”

Il viceministro della Salute Sileri ipotizza una data in cui si potrà tornare a uscire di casa ma per la normalità vera e propria ci vorrà tempo

Sileri lascia intende un alleggerimento delle misure restrittive per l’inizio di maggio ma la vera normalità tornerà solo con il vaccino

Gli ultimi numeri sull’emergenza Coronavirus in Italia lasciano intendere che si vada verso un calo dei nuovi contagi, anche se c’è chi dubita sull’effettivo ammontare dei morti per covid-19. Oggi si comincia quindi a parlare della cosiddetta fase 2, che lascia intendere misure meno restrittive soprattutto per quanto riguarda gli spostamente e le attività aperte. Questo non significa che il Coronavirus sia stato sconfitto (alcuni esperti concordano che ci aspetta una seconda ondata di contagi dopo l’estate) ma che nel medio lungo termine ci sarà più libertà di movimento. Questa ipotesi è stata in parte confermata ieri dal viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, nel suo intervento ai microfoni di Rai Radio1.

Coronavirus, Sileri: “Ad inizio maggio si potrebbe tornare a uscire”

“Tra qualche settimana sarà possibile cominciare a uscire con le mascherine – sono le parole di Sileri riprese dall’Ansa -, forse prima dell’inizio di maggio”. Tornare alla normalità? “E’ presto per dirlo – ha aggiunto -, e poi bisogna stare attenti agli eventuali focolai, perché il virus rimane nella nostra società e fino a che sarà tra di noi qualcuno potrà essere contagiato”.

Sullì’utilizzo delle mascherine: “Quando torneremo alla normalità, convivendo con il virus, il loro utilizzo sarà fondamentale, soprattutto quando non sarà possibile mantenere la distanza di sicurezza. La vera normalità arriverà con il vaccino“.

Sileri ha poi commentato i dati positivi relativi ai contagi da Coronavirus: “Sono ottimista perché i numeri calano. Ma la cosa che mi preoccupa di più è il mantenimento delle regole date. Il virus prende tutti, abbiamo visto morire anche molti giovani, dobbiamo resistere”.

Coronavirus, Sileri: “Torneremo davvero alla normalità solo quando arriverà il vaccino”

“Torneremo alla vera normalità, ad abbracciarci e baciarci, quando ci sarà il vaccino, e su questo non c’è ombra di dubbio”, ha ribadito Sileri a Radio Capital questa mattina. Ci aspettano quindi misure restrittive per oltre un anno (queste le tempistiche dettate dagli esperti per il vaccino)? “No, avremo accuratezza nei contatti e senso responsabilità che dovrà guidare la ripresa, garantendo la distanza di sicurezza e un utilizzo consapevole delle mascherine”