Meteo: Natale e Santo Stefano con dominio dell’anticiclone

Natale e Santo Stefano sotto il segno dell'anticiclone: prevalenza di sole e temperature miti

Natale e Santo Stefano sotto il segno dell’anticiclone: prevalenza di sole e temperature miti

Mancano ormai pochissimi giorni a Natale Santo Stefano che saranno molto probabilmente all’insegna del dominio dell’ANTICICLONE. Vediamo subito quali effetti aspettarci sul’Italia e le possibili insidie proprio nei giorni festivi secondo l’ultimo aggiornamento.

Nel corso di domenica 22 dicembre il nostro Paese verrà attraversato dall’ennesima perturbazione atlantica che provocherà venti burrascosi rovesci temporaleschi su buona parte del Centro Sud. Con l’inizio della prossima settimana, tuttavia, ci attende una nuova clamorosa svolta di questo insolito dicembre.

In base alle carte meteo a nostra disposizione, proprio tra la Vigilia e il giorno di Natale un vasto campo anticiclonico guadagnerà terreno, espandendosi su buona parte del bacino del Mediterraneo: per questo motivo ci aspettiamo un tempo stabile da Nord a Sud,salvo qualche residuo fenomeno sul basso Tirreno.

Le temperature saranno abbastanza miti: la massa d’aria in arrivo è infatti di matrice africana e provocherà valori decisamente oltre le medie climatiche attese per questo periodo. Ci aspetta quindi un Natale e un Santo Stefano insoliti (anche se ultimamente ci siamo abituati), con il sole prevalente e con temperature massime fin verso i 15°C sulle regioni centro-meridionali. Da segnalare soltanto la possibilità di qualche pioggia sulla Calabria (proprio a Natale) e la formazione di foschie o nebbie sulla Pianura Padana e localmente anche in Toscana.

Successivamente resta in piedi l’ipotesi di un’ondata di freddo in discesa dalla Russia su parte dell’Europa orientale, con effetti anche sull’Italia. Insomma, l’Inverno potrebbe tornare a fare la voce grossa dopo le feste natalizie. Non resta che seguire passo passo l’evoluzione con i prossimi aggiornamenti.