Il Salvator Mundi di Leonardo riappare nello yacht di Mohammed bin Salman

Il sito specializzato Artnet.com ha messo fine a un giallo che durava da oltre un anno: il quadro era «scomparso» subito dopo l’assegnazione da Christie’s nel 2017

Il Salvator Mundi è stato acquistato all’asta per 450 milioni di dollari dal Louvre di Abu Dhabi

GIORDANO STABILE
INVIATO A BEIRUT

Il capolavoro di Leonardo da Vinci Salvator Mundi, acquistato all’asta per 450 milioni di dollari dal Louvre di Abu Dhabi, è finito nello yacht del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman. A scoprirlo è stato il sito specializzato Artnet.com, che ha messo fine anche a un giallo che durava da oltre un anno. Il quadro è «scomparso» subito dopo l’assegnazione all’asta da Christie’s nel 2017. A vincere erano stati misteriosi emissari del museo emiratino. La tela doveva riapparire in una mostra incentrata nell’aprile dell’anno scorso, ma l’esibizione è stata prima rimandata e poi annullata, senza una spiegazione convincente. Alla fine la direzione del museo ha ammesso, lo scorso 30 marzo, che non era in grado di «localizzare» il quadro.